domenica 30 novembre 2014

Buffy l'ammazzavampiri


Titolo: Buffy l'ammazzavampiri
Titolo originale: Buffy the Vampire Slayer
Anno: 1997
Genere: teen horror/drama/comedy


Oh andiamo... un paletto nel cuore, la luce del sole... è facilissimo!

Ideata da Joss Whedon nel 1997, Buffy l'ammazzavampiri è il continuo televisivo dell'omonimo film del 1992 che fu un insuccesso al botteghino. 
La storia parla di una ragazza che ha il potere di combattere contro i vampiri, i demoni e le altre forze delle tenebre, chiamata Cacciatrice. 
Ogni volta che una di queste cacciatrici muore, viene sostituita da un'altra ragazza, i cui poteri sono stati fino ad allora latenti.

"Per ogni generazione c'è una prescelta che si erge contro i vampiri, i demoni e le forze delle tenebre. Lei è la cacciatrice"


Le difficoltà nella vita di questa eroina sorgono nel momento in cui deve mantenere la sua vita segreta separata da quella di tutti i giorni, dove desidera semplicemente essere una buona figlia ed una brava studentessa. 

L'idea della cacciatrice nasce a Joss come modo per rivalutare la bionda degli horror movie di serie b, che viene uccisa quasi sempre a causa della sua stupidità. Così il produttore si è chiesto cosa sarebbe successo se la bionda fosse stata dotata di intelligenza e di una forza soprannaturale. Un'idea controcorrente, come del resto lo è tutto il telefilm.


Alla cacciatrice viene assegnato da un ordine, chiamato il Consiglio, un Osservatore che ha il compito di istruirla e di guidarla nel percorso che la porterà a sconfiggere le forze del male. In ogni generazione viene scelta una ragazza per ricoprire il ruolo di cacciatrice, ma Buffy ha un qualcosa di differente dalle altre, e cioè una famiglia e degli amici che prima o poi, divenuti consapevoli della sua vera identità, la aiuteranno battaglia dopo battaglia, formando la cosiddetta Scooby-gang.


La particolarità di questo telefilm, che all'epoca ha rivoluzionato il panorama televisivo, sta nell'essere un teen horror con venature drama e comiche. 
La serie ha molteplici chiavi di lettura poiché le avventure della protagonista e dei suoi amici, seppure nell'ambito del sovrannaturale, possono essere considerate una metafora di ciò che accade nella realtà. E' così che l'ambientazione della serie sarà una scuola superiore, metafora per eccellenza dell'inferno. 
I temi affrontati sono molti, si va dalla pericolosità di conoscere uomini in chat (Willow e Malcom) a quella di innamorarsi di uomini più grandi (Buffy e Angel), a quella della lotta al fumo giovanile (si ricordi la ragazza che, in Incubi, si apparta per fumare e viene brutalmente aggredita). 
La serie studia i rapporti tra le persone e le conseguenze che certi tipi di comportamenti possono portare (basti vedere l'episodio Lontano dagli occhi, lontano dal cuore in cui una ragazza, ignorata dai compagni di scuola, diventa invisibile). 
Attraverso il personaggio di Angel e la sua maledizione, inoltre, viene affrontato il tema del rimorso. 



Nel primo episodio Joss Whedon affronta il tema del potere tramite la figura di Jesse. In questo caso il raggiungimento del potere tramite metodi sbagliati è una metafora negativa dell'esistenza che il personaggio pagherà con la vita. (A proposito di questa morte, è interessante sapere che Joss Whedon voleva inserire tale personaggio nei titoli di apertura, in modo da spiazzare il telespettatore facendo morire un personaggio ritenuto principale.)

Oltre ad avere episodi auto-conclusivi, la serie gode di una trama orizzontale in cui troviamo la figura del Maestro, il primo big bad dello show ed il più antico tra tutti i vampiri.


La stagione è formata da soli 12 episodi e può essere considerata "di prova" rispetto alla reazione del telespettatore, e atta a sostituire un'eventuale serie interrotta della WB. Per questo motivo gli effetti speciali sono ridotti all'osso e a questi viene preferito, piuttosto, un make up scenico.

Il linguaggio dello show è molto moderno (tanto è vero che ha ispirato un ciclo di conferenze universitarie) e presenta riferimenti alla cultura pop degli anni '90. 


Abbiamo in questa serie di prova pochi set, tra i quali spicca però l'esterno della reale scuola di Torrance, già visto nel telefilm Beverly Hills 90210. Le vicende si svolgono, infatti, in una cittadina californiana inventata, Sunnydale, conosciuta anche come la bocca dell'inferno. 

La colonna sonora della serie è formata da pezzi di band locali e poco conosciute che, talvolta, si esibivano live nel Bronze, locale in cui i personaggi del telefilm si riuniscono. La musica della sigla è eseguita dalla band punk rock Nerf Herder, consigliata dall'attrice che interpreta Willow, Alyson Hannigan.



Gli attori si dividono in due categorie, quelli con un bagaglio di esperienze molto grande alle spalle (Sarah Michelle Gellar, Alyson Hannigan, Anthony Stewart Head) e quelli alla loro prima esperienza (David Boreanaz e Nicholas Brandon), anche se il mix non disturba, anzi, è interessante vedere come nel corso del tempo la recitazione dei secondi riesca ad imporsi su quella dei primi, alzando la professionalità dello show ai massimi livelli.

Nonostante sia felicemente padrona di un pacchetto di dvd della prima stagione, devo ammettere che la cura che è stata data a questo cofanetto è davvero poca. Molti sono gli esempi di pessima traduzione, ed alcune trame sul retro del dvd non rispecchiano affatto ciò che accade nell'episodio. Per il costo che questi cofanetti avevano all'epoca della loro uscita, mi sarei aspettata qualcosa in più.

Le scene più belle
video

Voto: 4/5

Clicca qui per leggere la recensione del fumetto Viva Las Buffy, primo della trilogia pre-Sunnydale, che collega il film alla serie tv

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...